Si fa in fretta a dire “plastica riciclabile” : i tipi in realtà sono sette.

Comunemente si pensa in modo univoco al riciclo della plastica. In realtà le diverse tipologie, che prevedono diverse modalità di riciclo, sono ben sette e più.

materie plastiche

Il Corepla, consorzio nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica, fornisce il dettaglio esplicativo delle sei categorie principali dei polimeri utilizzati, mentre la settima è multicomprensiva dei residui tipi di materiali.

http://www.corepla.it/i-polimeri-degli-imballaggi

Dopo che noi abbiamo conferito la plastica in un unico contenitore condominiale, i rifiuti in plastica devono essere suddivisi secondo le  varie tipologie da appositi Centri di Selezione CSS, che devono avere una convenzione che li autorizzi ad operare. Solo dopo questa selezione si potranno avviare al riciclo vero e proprio.

Ecco la mappa dei CSS in Italia. Pensavo sinceramente fossero di più, soprattutto per evitare eccessivi trasporti di materiale.mappa centri selezione plastica

Dopo la selezione i materiali sono oggetto di vendita tramite aste gestite da COREPLA.

Per chi volesse approfondire la tematica complessiva del riciclo degli imballaggi, anche non di plastica, ecco il link da cui scaricare il documento CONAI che va sotto il nome  di ETICHETTA PER IL CITTADINO.

corepla.it/documenti/6079863c-e755-44d9-857e-5ce0b773d431/Vademecum+Etichetta+per+il+cittadino.pdf

Questa voce è stata pubblicata in plastica e rifiuti e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>